Sito Ufficiale del Comune di Umbertide

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Abbiategrasso
sei in: 
HOME | Comunicazioni | Case a canone moderato: aperto il bando per gli operatori

Comunicazioni

Case a canone moderato: aperto il bando per gli operatori

In attuazione del programma regionale per l'edilizia residenziale pubblica

 
Termini aperti per il programma regionale per l'edilizia residenziale pubblica 2002-2004 denominato "Programma regionale ? Canone moderato", approvato dalla Giunta del Pirellone il 16 aprile scorso. Uno strumento che intende soddisfare in tempi brevi la domanda esistente sul mercato dell'affitto proveniente da soggetti o nuclei familiari che hanno una condizione economica tale da poter accedere all'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica per la fascia definita a "Canone moderato". In sostanza, si tratta di dare risposta ad un numero rilevante di nuclei familiari che sono nell'impossibilità di fruire di un alloggio in locazione ad un canone effettivamente compatibile con le loro reali disponibilità economiche.


Il Comune di Abbiategrasso intende cogliere questa opportunità e utilizzare lo strumento messo a disposizione dalla Regione.
Nell'ambito dell'intervento, infatti, i Comuni sono stati individuati come interlocutori istituzionali per l'attuazione delle politiche abitative regionali.
Ogni Comune potrà attuare interventi secondo diverse modalità. In particolare, sarà possibile la realizzazione, l'acquisto e la gestione diretta; la concessione di realizzazione e gestione degli immobili oggetto dell'intervento a favore di un soggetto concessionario; l'intesa con soggetti pubblici o privati anche non istituzionalmente operanti nel settore dell'edilizia residenziale pubblica, con il fine di promuovere il loro coinvolgimento nella definizione di iniziative che ? attraverso l'apporto di aree, immobili o risorse di proprietà dai soggetti stessi ? conducano all'incremento dell'offerta di alloggi da destinare alla locazione a canone moderato. Infine, ulteriore modalità di partecipazione è il coinvolgimento dell'Aler territorialmente competente per le operazioni di realizzazione e gestione degli immobili oggetto dell'intervento: in questo caso, Aler potrà agire in proprio o in partnerariato con altri soggetti pubblici o privati.



Gli interventi ammessi sono i seguenti: le nuove costruzioni, le ristrutturazioni, l'acquisto ed eventuale recupero mediante manutenzione straordinaria, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia di alloggi, a condizione che gli interventi si riferiscano a interi edifici o a porzioni definite di fabbricati come corpi scala e interi piani sottotetto da recuperare. Il programma regionale cofinanzia interventi volti alla messa in disponibilità di almeno 10 alloggi. Per ogni singolo intervento l'inizio dei lavori dovrà comunque avvenire entro il 31 marzo.
Gli alloggi a canone moderato saranno destinati a nuclei familiari con ISEE compreso tra i 14 mila e i 17 mila euro. I Comuni potranno presentare le proposte entro il 30 giugno.

Il bando e gli elaborati grafici possono essere visionati rivolgendosi al Servizio Urbanistica del Comune, con sede in viale Cattaneo 2 (villa Sanchioli, piano terra).


I soggetti pubblici e privati interessati dovranno presentare proposte di intervento redatte secondo le modalità stabilite dallo stesso bando entro le ore 12.00 del 18 giugno.


Servizio Comunicazione Istituzionale