Sito Ufficiale del Comune di Umbertide

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Abbiategrasso
sei in: 
HOME | Comunicazioni | Emergenza coronavirus - messaggio del Sindaco Cesare Nai

Comunicazioni

Emergenza coronavirus - messaggio del Sindaco Cesare Nai

 Ed informazioni sulla nuova ordinanza della Regione

ABBIATEGRASSO - Pubblichiamo un breve messaggio del Sindaco Cesare Nai, sulla situazione dell'epidemia da COVID-19 ad Abbiategrasso

"Cari abbiatensi,
anche oggi, con grande tristezza, devo comunicarvi il decesso di un altro nostro concittadino. E' la quinta persona venuta a mancare a seguito del contagio.
Esprimo, a nome di tutta la nostra comunità, le più sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi cari.

Inoltre, oggi, le autorità sanitarie mi hanno comunicato 6 NUOVI CASI di positività di nostri concittadini per un totale di 47.

Come vedete L'EMERGENZA CONTINUA NELLA SUA ENORME GRAVITA' e !!!NON SI FERMA!!!, richiamando ciascuno di noi ad un FORTE SENSO DI RESPONSABILITA' e A FARE ANCORA DI PIU' per rispetto di noi stessi e degli altri.

CORAGGIO ABBIATENSI ! METTIAMOCELA TUTTA !!

 

Ognuno di noi faccia la propria parte. RESTIAMO A CASA e adottiamo TUTTE LE PRECAUZIONI consigliate nella maniera più scrupolosa possibile.

Un grande, grande, grande ringraziamento va a tutte quelle persone più direttamente impegnate e coinvolte in questa battaglia: medici, infermieri, soccorritori, volontari, operatori del sociale, Forze dell'Ordine, Esercito e Polizie Locali.
Un personale ringraziamento, per la collaborazione continua, alla mia Giunta, ai Consiglieri Comunali, ai miei collaboratori, dipendenti comunali e al personale di Amaga.
Ringrazio anche i rappresentanti di tutte le forze politiche di Abbiategrasso che, in questo momento particolare, mi sono vicini e sono partecipi, nelle rispettive funzioni, con suggerimenti e proposte finalizzati al bene della nostra comunità."

Cesare Francesco Nai
Sindaco di Abbiategrasso .

 

NUOVE RESTRIZIONI ORDINANZA REGIONE LOMBARDIA, VALIDE DA OGGI 22 MARZO FINO AL 15 APRILE
 Riassumiamo le nuove misure indicate dall'ordinanza

  • Divieto di assembramento di più di due persone nei luoghi pubblici e sanzioni in caso di non rispetto fino a 5 mila euro;
  • Monitoraggio clinico degli operatori sanitari prima dell’inizio del turno di lavoro;
  • Sospensione dell'attività degli uffici pubblici e dei soggetti privati che svolgono attività amministrative, fatta salva l'erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità;
  • Sospensione delle attività artigianali non legate alle emergenze o alle filiere essenziali;
  • Sospensione di tutti i mercati settimanali scoperti;
  • Sospensione delle attività inerenti ai servizi alla persona;
  • chiusura delle attività degli studi professionali salvo quelle relative ai servizi indifferibili e urgenti o sottoposti a termini di scadenza;
  • Chiusura di tutte le strutture ricettive ad esclusione di quelle legate alla gestione dell'emergenza. Gli ospiti già presenti dovranno lasciare le strutture entro le 72 ore successive all'entrata in vigore dell'ordinanza;
  • Fermo delle attività nei cantieri edili, esclusi quelli per le ristrutturazioni sanitarie, ospedaliere ed emergenziali, oltre a quelli stradali, autostradali e ferroviari;
  • Chiusura dei distributori automatici cosiddetti 'h24' che distribuiscono bevande e alimenti confezionati;
  • Divieto di praticare sport e attività motorie svolte all'aperto, anche singolarmente, se non nei pressi delle proprie abitazioni;
  • Sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, e le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore. E’ consentita in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza;
  • Non è consentito lo spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza;Vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco ed ai giardini pubblici;
  • Si raccomanda di provvedere a rilevare la temperatura corporea dei dipendenti e dei clienti di supermercati, farmacie, luoghi di lavoro e a tutti coloro che vengono intercettati dalle Forze dell’Ordine.

 

ordinanza Regione (131kB - PDF)

 

Servizio Comunicazione Istituzionale

 

Le informazioni di questo comunicato sono relative al periodo temporale della data di pubblicazione e pertanto, qualora fosse consultato in date differenti, non si garantisce che siano ancora valide. In tali casi, e comunque qualora sorgessero dubbi sulla validità delle informazioni, contattate l'Ufficio Relazioni col Pubblico - 0294692215, urp@comune.abbiategrasso.mi.it.