Sito Ufficiale del Comune di Umbertide

Salta ai contenuti
Sito Ufficiale del Comune di Abbiategrasso
sei in: 
HOME | Novità | Ambrosia, le regole per combatterla

Novità

Ambrosia, le regole per combatterla

Sono contenute in un'ordinanza emessa dal dirigente del settore Gestione del Territorio

 
Ecco il testo dell'ordinanza:

COMUNE DI ABBIATEGRASSO
PROVINCIA DI MILANO

SETTORE IV° - GESTIONE DEL TERRITORIO
Servizio Sportello Unico per le Attività Produttive
? Industria, Artigianato, Servizi ? Ambiente ? Opere Pubbliche ? C.C.V., Comuni Terzi -
Villa Comunale di V.le Cattaneo, 2 ? 20081 Abbiategrasso (MI) ? Tel. O2/94692307/339 - Fax 02/94692323


ORDINANZA N° 34


IL DIRIGENTE

Premesso che la pianta "Ambrosia" in questi ultimi anni si è diffusa nei comuni dell'ASL della Provincia di Milano 1 e la sua pollinosi costituisce la più frequente forma allergica che si manifesta anche in sintomatologie asmatiche nelle sue varie forme cliniche.

Considerato che:

- l'Ambrosia è una pianta infestante annuale che fiorisce tra agosto e settembre producendo grandi quantità di polline;

- i luoghi preferenziali di crescita dell'Ambrosia sono i terreni incolti, le aree verdi abbandonate, le aree industriali dismesse, i cantieri edili lasciati aperti per lunghi periodi, i cigli stradali, le massicciate ferroviarie, gli argini dei canali, i fossi ed in generale tutte le aree abbandonate e semiabbandonate, nonché i campi coltivati con semine rade quali il girasole e la soia;

Rilevato che:

- l'incuria delle sopracitate aree risulta essere uno dei fattori che ha contribuito alla massiccia diffusione della pianta;

- la manutenzione delle aree verdi ed in particolare lo sfalcio periodico (quattro tagli) tra giugno e settembre delle aree incolte può impedire la fioritura e conseguentemente la pollinazione della pianta.

Dato atto che per le aree pubbliche l'Amministrazione Comunale ha disposto l'esecuzione di interventi periodici di pulizia e sfalcio;

Ritenuto di dover disporre in via contingibile ed urgente misure volte a limitare l'ulteriore diffusione dell'Ambrosia e conseguentemente contenere l'aerodispersione del suo polline, al fine di evitare per quanto possibile l'insorgenza nei soggetti sensibili di sintomatologie allergiche;
Visto l'art. 107, del Dlgs. 18.08.2000 n.267;

Visto l'art. 117 del D.Lgs. 31.3.98, n. 112;

Vista l'Ordinanza n. 25522 del 29.3.1999 del Presidente della Regione Lombardia;

Visto il Regolamento locale di Igiene, recante norme sulla pulizia, taglio erba e manutenzione del verde;


ORDINA

ai proprietari e/o conduttori di terreni incolti (anche quelli sottostanti i piloni dell'alta tensione);

ai proprietari di aree verdi incolte e di aree industriali dismesse;

ai responsabili di cantieri edili aperti da almeno un anno alla data di entrata in vigore della presente Ordinanza;

ciascuno per le rispettive competenze, di vigilare sull'eventuale presenza di Ambrosia nelle aree di loro pertinenza ed eseguire periodici interventi di manutenzione e pulizia che prevedano quattro sfalci nei seguenti periodi:

· I sfalcio: terza decade di Giugno;
· II sfalcio: terza decade di Luglio;
· III sfalcio: seconda decade di Agosto;
· IV sfalcio: entro la prima decade di Settembre.

E' consigliabile che gli sfalci siano effettuati a cm. 2 dal suolo;

Chiunque viola le presenti disposizioni e pertanto non effettuerà i tagli previsti, ed il terreno verrà trovato in condizioni di abbandono, con presenza di "AMBROSIA" sarà punibile con una sanzione amministrativa da 100,00 ? a 500,00 ?; lo sfalcio verrà effettuato d'ufficio con l'addebito delle spese a carico dei proprietari dell'area.

INVITA


la cittadinanza ad eseguire nei mesi estivi una periodica e accurata pulizia da ogni tipo di erba presente negli spazi aperti (cortili, parcheggi, marciapiedi interni, ecc.) di propria pertinenza, a curare inoltre i propri terreni provvedendo all'eventuale semina di colture intensive semplici, come prato inglese, trifoglio, ect., che agendo come antagonisti, impediscono lo sviluppo dell'Ambrosia Artemisifolia.

DISPONE
l'affissione della presente ordinanza all'Albo Pretorio, sul sito web del Comune e nelle bacheche comunali per renderla nota alla cittadinanza sino a tutto il 15/09/03 e la trasmissione della stessa all'A.S.L. della Provincia di Milano n° 1 ? Via S. Francesco d'Assisi n° 4 - Abbiategrasso.

AVVERTE

che in caso di inottemperanza all'ordine impartito, si provvederà d'ufficio a spese degli interessati, senza pregiudizio dell'azione penale per i reati in cui fossero incorsi;


DEMANDA

La Polizia Municipale, per quanto di competenza, a vigilare sull'osservanza della presente Ordinanza.

Avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso gerarchico al Prefetto di Milano ovvero ricorso giurisdizionale avanti al T.A.R. per la Lombardia, rispettivamente entro i termini perentori di 30 e 60 giorni decorrenti dalla data di notifica e di comunicazione ovvero dalla conoscenza dell'atto.

Abbiategrasso, lì 25 giugno 2003


IL DIRIGENTE SETTORE IV
(arch. Marino Pizzigoni)
Il Responsabile del Procedimento
(ing. Antonio Carrozza)